X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

SPAZIOCULTURA APRE CON VITTORIO SGARBI.

20 GENNAIO 2012 | 00:00

UDINE. Vittorio Sgarbi critico d’arte, incontenibile e perfetto oratore, ha presentato il suo ultimo libro “Piene di grazia. I volti della donna nell’arte” in occasione della serata inaugurale di Spaziocultura, la nuova dimensione del gruppo Autostar.

Il libro è un viaggio attraverso la storia in cui l’autore racconta la figura femminile e come essa sia stata differentemente rappresentata. Donne celebri come Maria, Eva o Cleopatra, ma anche donne comuni raffigurate dagli artisti con stili e tecniche differenti a seconda del tempo in cui vivevano e della loro personale sensibilità, da Leonardo a Picasso, da Caravaggio a Klimt.

Oltre 250 persone hanno potuto assistere alla “lectio magistralis” del professor Sgarbi nell’inedita e davvero riuscita scenografia degli spazi BMW del Gruppo Autostar. Spaziocultura, creato dal Gruppo Autostar sarà un contenitore di eventi dedicati alle molteplici forme della cultura: mostre d’arte e fotografia, incontri con gli autori, letture, concerti.

“Il rapporto con il cliente, la qualità del servizio e dell’assistenza sono da sempre i valori fondamentali su cui si basa l’operato del Gruppo Autostar - spiega Arrigo Bonutto, Presidente del Gruppo - Spaziocultura è un nuovo modo per coinvolgere i nostri clienti e per offrire loro sempre qualcosa in più. La strada da noi percorsa per rispondere al momento di difficoltà economica è dare qualcosa che vada oltre il business e il mondo delle automobili, emozione, immaginazione, restando sempre fedeli alla filosofia Autostar”.

Udine, 20 gennaio 2012

CONDIVIDI