X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA DONA 5.500 MASCHERINE A LA QUIETE

17 GIUGNO 2020 | 14:48

Oggi sono state consegnate 5.500 mascherine chirurgiche a La Quiete, donate da Casa Savoia su precisa direttiva del Principe Emanuele Filiberto che ha dato indicazioni a tutte le Delegazioni degli Ordini Dinastici Regionali di attivarsi per sostenere i propri territori e le strutture di assistenza in seguito all’emergenza Covid-19.

Stamattina Alessandro Berghinz, delegato FVG degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, ha incontrato il Presidente de La Quiete Stefano Gasparin, il Direttore Generale Salvatore Guarneri, il Sindaco Pietro Fontanini, l’Assessore alla Sanità Giovanni Barillari e il Presidente del Consiglio comunale Enrico Berti.

Abbiamo individuato La Quiete – ha spiegato Berghinz - perché è una struttura pubblica di eccellenza, la più grande Asp della regione, con oltre 490 posti letto. Grazie all’aiuto di Monsignor Francesco Millimaci, ci siamo attivati per far arrivare dal Regno Unito le mascherine: 5.500 vanno a La Quiete, altre 3.500 alla struttura di Fraelacco (Tricesimo) “Villa Santa Maria dei Colli” che si prende cura di minori in difficoltà e di bambini diversamente abili.

La beneficenza è da sempre un’attività primaria per Casa Savoia: la Fondazione Emanuele Filiberto Charity Fund, infatti, è attiva nel sostenere varie istituzioni dedicate alla formazione, al supporto e all’assistenza all'infanzia, alla ricerca medica e alla protezione ambientale.”

“Si tratta di un dono  importante per La Quiete e per l’intera città – ha commentato il Sindaco Fontaniniun gesto di solidarietà che arriva direttamente dalla persona di Emanuele Filiberto e che si unisce alle numerose donazioni che questa struttura ha ricevuto in un periodo cosi difficile, regali preziosi per il lavoro quotidiano degli operatori. Ci tengo infatti a sottolineare ancora una volta che La Quiete non ha avuto nessun caso di positività al Covid in questi mesi”. 

“È un gesto prezioso per La Quiete che, in continuo contatto con il  Comune, ha dimostrato grande capacità e intelligenza strategica nel saper gestire il momento di emergenza con risultati di grande valore umano  – ha sottolineato l’assessore Barillari per di più mettendo a disposizione il proprio protocollo di sicurezza alle altre strutture del territorio”.

“In questa fase di graduale ritorno alla normalità, questo gesto di solidarietà assume ancora più valore: è un segnale di grande attenzione e sensibilità da parte di Casa Savoia, una famiglia che, pur lontana, ha a cuore le esigenze dei cittadini più fragili e che può diventare di esempio per gli altri” – ha commentatoil Presidente del Consiglio comunale Enrico Berti.

 

CONDIVIDI